regina elisabetta branding

3 motivi per cui la Regina Elisabetta è un brand

Oggi analizziamo il personal branding della Regina Elisabetta!

Ci aiuterà a rispondere alla domanda: che caratteristiche dovrebbe avere un brand vincente?

Queen Elizabeth docet!

La Regina Elisabetta non è solo un caso esemplare di personal branding, ma può essere considerata essa stesso un vero e proprio brand!

Vediamo perché!

Dicevamo… che caratteristiche dovrebbe avere un brand vincente?

Oltre ad essere facilmente riconosciuto (e ricordato) per i suoi aspetti formali (logo, colori, elementi distintivi ecc.), un brand deve riuscire a distinguersi per alcuni elementi intangibili. Stiamo parlando di connotati che lo caratterizzano, ossia: i valori di riferimento, la cultura di appartenenza e gli aspetti emozionali collegati.

Ma fra le varie peculiarità della Regina ce ne sono 3 che, a mio avviso, la rendono un’icona (anche) di branding:

  1. Coerenza
  2. Autorevolezza
  3. Versatilità

 

Come?

  1. Nel tempo la sua figura è stata un punto di riferimento per i sudditi, ma non solo… si è dimostrata coerente con il suo ruolo, con la tradizione e con il contesto in cui operava.
  2. Aldilà delle sue funzioni operative ed al suo prestigio, in ogni occasione ha saputo diffondere fiducia grazie alla sua personalità ed al suo carisma
  3. Nonostante l’età, ha dimostrato una disarmante capacità di adattamento negli anni, gestendo cambiamenti storici epocali in maniera egregia.

Una strategia di branding saldamente impostata ha permesso alla Regina di differenziarsi in maniera evidente, aldilà del ruolo ricoperto.

Così in 70 anni di regno ha saputo destreggiarsi in maniera emblematica durante le varie crisi attraversate; mantenere fermo il rigore della sua figura tradizionale pur adattandosi ai cambiamenti odierni.

Per esempio, è riuscita a modificare le sue modalità comunicative laddove necessario, soprattutto pubblicamente ed in un’epoca in cui si apprezza molto l’autenticità: la abbiamo vista ridere e commuoversi.

Possiamo notare ciò anche nell’uso dei social network o nella disponibilità a prestarsi per serie tv e film.

Per non parlare del suo stile: impeccabile ed inconfondibile!

regina elisabetta branding

Verrebbe da pensare… facile per lei!!!

Ma da queste considerazioni si può prendere spunto per una strategia di branding vincente… anche per chi non vanta un patrimonio del valore di 500 milioni di dollari!!!

In particolare questo caso sottolinea l’importanza per le aziende, oggi, di:

  • costruire una strategia fortemente legati ai valori del brand;
  • mantenere sempre uno stretto legame con la community;
  • mostrarsi in maniera autorevole ed esperta;
  • adattarsi ai cambiamenti del mercato in maniera repentina;
  • “metterci la faccia” anche nei momenti di crisi.

(Ovviamente al netto delle vicende “di facciata” che un ruolo del genere presuppone!)

Voi cosa ne pensate?

Parliamone qui

Leggi gli altri articoli del blog qui